PAGAGNINI


Dal 5 all’8 gennaio al Teatro Argentina di Roma approda il quartetto d’archi più irriverente ed esilarante della scena musicale che ha deliziato il pubblico di tutto il mondo grazie al suo irresistibile talento musicale.

Puro teatro e puro divertimento con il “dis-concerto” PaGAGnini, uno show sorprendente che unisce la musica classica al virtuosismo e allo humour di quattro eccezionali musicisti, insospettabili showmen e giocolieri del suono con incursioni nella musica rock e pop contemporanea. Mozart, Vivaldi, Pachelbel, De Falla, Paganini e gli U2 vengono miscelati dall’esplosivo quartetto d’archi per un’inedita esperienza tra musica e teatro, comicità irriverente e sapienza tecnica, ideata dal funambolico violinista libanese di origine armena Ara Malikian e da Yllana, collettivo artistico sulla scena internazionale da ormai 25 anni.

 

Così PaGAGnini passa in rassegna alcuni dei momenti più alti nella storia della musica classica combinati in maniera ingegnosa a momenti di sottile umorismo e farsa. Un recital trascinante, in cui la compagnia spagnola si produrrà in un divertente medley capace di contaminare con incursioni pop alcune tra le più celebri arie, appunto quelle di Mozart, Vivaldi, Pachelbel, De Falla e ovviamente Paganini, la cui tormentata figura rappresenta il filo rosso dell’intera pièce. La musica e il teatro non sono dunque mondi a sé stanti, ma trasmigrano uno nell’altra dando origine a una performance in cui l’altissima qualità dell’esibizione musicale è condita da esilaranti gag e variazioni sul tema, con i violinisti Eduardo Ortega, Thomas Potiron, Fernando Clemente e il violoncellista Jorge Fournadjiev, che abbandonano presto le pose rigorose che il loro ruolo richiederebbe per lanciarsi in “esecuzioni itineranti” accompagnati dalle nacchere e improvvisazioni di flamenco. Il risultato è una geniale caricatura dei riti e dei grandi cliché della musica classica: «È da tempo che stavo lavorando per unire in un unico “show” musica classica, virtuosismo artistico e humor farsesco – annota Ara MalikianMica facile. Pericolosissimo. PaGAGnini é il risultato di un lavoro più ampio, di una mia aspirazione, quella di avvicinare la musica classica a tutti quelli che vogliono ascoltare in modo nuovo. Libero. Combinando suoni e recitazione in maniera ingegnosa, momenti classici e conosciutissimi mischiati a motivi familiari, anche del cinema, che scatenano, in chi li esegue, reazioni e contro-reazioni. Gag, appunto. E in chi ascolta e vede, molta allegria».

 

Lo spettacolo si inserisce nella sezione IL TEATRO CHE SUONA nella quella sono presenti proposte che sposano parole e note: all’Argentina il concerto-spettacolo di Nicola Piovani La musica è pericolosa; la commedia musicale Madame Pink di Alfredo Arias; un ciclo di nove concerti dell’Accademia Filarmonica Romana; mentre all’India il Teatro Valdoca di Mariangela Gualtieri e Cesare Ronconi con Porpora, un rito sonoro.

 

BIOGRAFIE

 

Yllana è un collettivo artistico che si dedica alla produzione di spettacoli teatrali, eventi e prodotti audiovisivi. Le produzioni di Yllana si caratterizzano per ironia, mimica gestuale e fisica cercando sempre di interagire con il pubblico e di divertirlo. Il collettivo è molto noto in Spagna e le sue produzioni hanno già fatto il giro del mondo. Dal 1991 ad oggi Yllana ha prodotto tantissimi spettacoli, tra questi: ¡Muu!, Glub Glub, 666, Hipo, Rock and Clown, Spingo, ¡Splash!, Star Trip, Los Mejores Sketches de Monty Python, Olimplaff, La Cantante Calva, Buuu!, Pagagnini, Brokers, Zoo, Sensormen, ¡Muu!2, The Hole, Action Man, Malikianini Sinfònic Ara, The Gagfather, Chefs, The Primitals e Yllana 25. Questi spettacoli sono stati presentati in oltre 40 Paesi, contando circa due milioni di spettatori in tutto il mondo, presso importanti Teatri e Festival, tra questi il Fringe Festival di Edimburgo – dove lo spettacolo PaGAGnini si è guadagnato il premio “Three Weeks Editors’ Award” come miglior spettacolo nel 2008.

 

Ara Malikian è uno dei più brillanti ed espressivi violinisti della scena musicale contemporanea. Le sue origini e la sua vasta esperienza in ambito musicale hanno dato vita ad uno stile unico e molto personale facendone un’originale ed innovativa presenza nel panorama musicale internazionale. Nato in Libano nel 1968 da famiglia armena, Ara Malikian ha iniziato a studiare violino molto presto, all’età di 12 anni ha dato il suo primo concerto. Ha studiato all’Hochschule fϋr Musik und Theater di Hannover, e ha proseguito la sua formazione presso il Guildhall School of Music & Drama di Londra studiando con docenti di grande fama. Il suo vasto repertorio include gran parte delle maggiori composizioni per violino. Ara Malikian è uno dei pochi violinisti che da solista esegue opere complete come i 24 Capricci di Paganini, le 6 Sonate di Eugene Ysaÿe e le Sonate e Partite di Bach. Si è esibito con importanti Orchestre e presso prestigiosi Teatri e Festival internazionali. Le sue doti artistiche sono state riconosciute in prestigiosi Concorsi internazionali. Collabora regolarmente con vari artisti: dal chitarrista Fernando Egozcue, al ballerino Joaquín Cortés, al compositore Alberto Iglesias, con il quale ha inciso la colonna sonora di due film di Pedro Almodóvar.

Dal 5 all’8 gennaio sul palcoscenico del Teatro Argentina di Roma

il travolgente quartetto spagnolo di virtuosi musicisti dal sapore classico

con incursioni nella musica rock e pop contemporanea

pagagnini-tomii-kuia1

 

ideazione Yllana e Ara Malikian
regia David Ottone, Juan Francisco Ramos
direzione musicale Ara Malikian

interpreti Eduardo Ortega (violino)

Thomas Potiron (violino)

Fernando Clemente (violino)

Jorge Fournadjiev (violoncello)
assistente regia Ramón Sáez
arrangiamento musicale Ara Malikian, Eduardo Ortega, Gartxot Ortiz, Thomas Potiron

 

produzione Yllana e Ara Malikian

 

 

Musiche
Pablo Sarasate, Fantasia sobre “Carmen”, Op.25 – durata 6:40
Manuel de Falla, Danza spagnola dall’Opera lirica “La Vida breve” – durata 3:50
Luigi Boccherini, Minuetto in Mi maggiore, Op. 13, n° 5 – durata 2:12
Johann Pachelbel, Canone in Re maggiore T.337 – durata 8:35
Shigeru Umebayashi, “Yumeji’s Theme” – durata 2:10
W. Amadeus Mozart , Concerto per violino nº3 in Sol maggiore KV217- durata 2:12
U2, “With or without you” – durata 2:46
Serge Gainsbourg, “La Javanaise” – durata 6:27
Niccolò Paganini, Capriccio n°24, Op.1 in La minore – durata 5:14
Antonio Vivaldi, “Le quattro stagioni” – durata 3:30

 

Premi
ThreeWeeks Editors’ Award. Edinburgh Fringe Festival. Edinburgo (UK). Pagagnini, 2008
Premio Migliore Spettacolo scelto dal pubblico. XXI Festival de Teatro de Chiclana. Chiclana, Sevilla (Spagna). Pagagnini, 2008
Moerser Comedy Prize. International Comedy Arts Festival. Moers (Germania). Pagagnini, 2009
Premio Miglior Spettacolo Musicale. Teatro Rojas di Toledo (Spagna). Pagagnini, 2009

Premio XV Festival de Teatro de Humor “El Perol”, Carmona, Siviglia 2010

 

 

 

 

INFO TEATRO DI ROMA

Ufficio promozione Teatro di Roma:  tel. 06.684.000.346 – Fax 06.684000.360 –  www.teatrodiroma.net

Biglietteria Teatro Argentina:  tel.06.684.000.311(ore 10-14/15-19 lunedì riposo)

Orari spettacolo

giovedì 5 ore 21.00
venerdì 6 ore 16.00 e ore 21.00
sabato 7 ore 16.00 e ore 21.00
domenica 8 ore 17 .00
Durata spettacolo: 75 minuti senza intervallo
Ufficio Stampa Teatro di Roma:

Amelia Realino  tel. 06.684.000.308 I 345.4465117 I e_ mail: ufficiostampa@teatrodiroma.net

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...