“LEONARDO E IL VOLO” AI MUSEI CAPITOLINI SI VA “ALLA CONQUISTA DEI CIELI”


 

Intuito e lungimiranza sono le peculiarità che hanno caratterizzato la vita di Leonardo da Vinci,genio indiscusso del Rinascimento Italiano,precursore della scienza moderna.

E’ a lui e al suo “Codice del volo degli uccelli”che i musei capitolini dedicano la mostra “Leonardo e il Volo” a Palazzo Caffarelli per la prima volta a Roma. Più che una mostra è una vera full immersion nella percezione creativa di Leonardo tra i suoi disegni avendo quasi la sensazione di percepire una realtà diversa catapultati nella mente poliedrica di Leonardo.

La mostra si presenta come un vero viaggio,tra il libro interattivo in touchscreen permettendo di sfogliarlo virtualmente di navigarlo e di leggerlo,immagini messe a disposizioni dall’Agenzia Spaziale Italiana che ripercorrono le maggiori tappe del volo umano e robotico basate sui prototipi e un apposito allestimento di immagini tridimensionali per essere immersi completamente nelle sue geniali intuizioni, una suggestiva sequenza in 3D dal documentario “Alla conquista dei cieli” di David Attenborough interamente dedicato al volo chiudono il percorso

L’originale del Codice è esposto in un clima box appositamente realizzato che, mantenendo il corretto livello di umidità relativa, consente tuttavia ai visitatori di ammirarlo nella sua completezza. Arricchiscono l’esposizione alcune copie anastatiche del Codice, a partire dalla preziosa edizione francese di fine Ottocento, provenienti anch’esse,come il Codice originale, dalla Biblioteca Reale di Torino.

Il Codice leonardesco è composto da 18 carte e 2 copertine e oltre alle osservazioni del volo degli uccelli contiene spiegazioni su come coniare medaglie o preparare colori .A renderlo ancora più prezioso sette disegni in sanguigna con figure vegetali e umane e come in ogni codice che si rispetti il mistero in questo caso si cela nella tavola 10v dove sembra di scorgere il volto di Leonardo.

Il Codice fu universalmente conosciuto quando una sua versione digitale fu inserita in un chip collocato sul rover Curiosity e inviato sul pianeta Marte, in un’operazione che ha visto la collaborazione della NASA e dell’Agenzia Spaziale Italiana.

Un percorso emozionante e travolgente che lascia senza fiato ,un tour in full immersion nel genio indiscusso di Leonardo da Vinci.

Box informazioni:

“LEONARDO E IL VOLO”

Musei Capitolini-Palazzo Caffarelli

dal 21 Gennaio al 17 Aprile 2017

Michela Cenci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...