Oscar 2017


E’ il 26 febbraio 2017 al Dolby Theatre di Los Angeles vanno in scena i Premi Oscar, la 89esima edizione. Come ogni anno occhi e macchine fotografiche sono puntate prima del grande spettacolo sulla passerella del red carpet dove sfilano i protagonisti e gli ospiti presenti durante la manifestazione. Le candidature erano già state annunciate il 24 gennaio 2017 dal presidente dell’Academy Cheryl Boone Isaacs che ha votato insieme ad una giuria di esperti (composta da registi, attori e attrici) che aveva suddiviso le candidature in questo modo:
thumbnail_oscar-2017

La la land 14 candidature;

Moonlight 8 candidature;

Arrival 8 candidature;

La Battaglia di Hacksaw Ridge 6 candidature;

Manchester by the Sea 6 candidature;

Barriere 4 candidature;

Animali fantastici e dove trovarli 2 candidature;

Il Libro della Giungla 1 candidatura;

Suicide Squad 1 candidatura;

Zootropolis 1 candidatura.

Dicevano che doveva essere l’anno di La la land poiché candidata a 14 premi oscar ma con un finale al cardiopalma l’89esima edizione degli Academy awards annuncia come miglior film il drammatico Moonlight; pochi minuti prima era stato annunciato il contrario quindi sul palco era presente il cast completo del musical ma subito dopo colpo di scena il miglior film è un altro. Nonostante la mancata vittoria nella categoria principale “La la land” è stata comunque la pellicola più premiata ottenendo ben 6 statuette tra cui:

Miglior scenografia;

Miglior colonna sonora;

Miglior canzone (City of stars);

Miglior attrice protagonista (Emma Stone);

Miglior regista (Damien Chazelle);

Miglior fotografia.

Per quanto riguarda l’Italia non è riuscita a portare a casa il premio come Miglior documentario con Fuocoammare di Gianfranco Rosi ma grazie a Alessandro Bertolazzi e Giorgio Gregorini per il Miglior trucco e acconciatura con il film Suicide Squad. Alla fine come ogni anno tra vittorie annunciate e grandi esclusioni la notte degli oscar regala sempre colpi di scena ma i film non muoiono mai in una “notte di stelle” ma vivono impressi nelle persone che al cinema vanno a vedere i film che gli trasmettono qualcosa. Noemi Deroma

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...