Da Traiano a Cesare in un attimo: torna l’apertura gratuita dei Musei Civici, integrata dal percorso unificato dei Fori Imperiali, Romano e Palatino.


Da Traiano a Cesare in un attimo: torna l’apertura gratuita dei Musei Civici, integrata dal percorso unificato dei Fori Imperiali, Romano e Palatino.

Occasione da non perdere per i capitolini appassionati di storia: il 5 marzo, prima domenica del mese, l’apertura gratuita dei Musei Civici è affiancata ancora una volta dal percorso unificato dei Fori. Un viaggio nell’archeologia alla scoperta di Roma Antica, in una passeggiata che porta i cittadini a conoscere le vestigia imperiali.

Sono quindi due le importanti iniziative che hanno avuto luogo a Roma. Come ogni prima domenica del mese, il 5 marzo tutti i residenti a Roma e nella Città Metropolitana hanno l’onore di entrare gratuitamente nei Musei Civici dell’Urbe. L’iniziativa è ideata e promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con il sostegno dei servizi museali Zètema Progetto Cultura. Fiore all’occhiello della giornata è però il percorso unificato dei Fori, reso possibile da Roma Capitale, dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dalla Soprintendenza Speciale per il Colosseo e l’Area archeologica centrale di Roma. Il percorso, fruibile per tutti i visitatori e senza barriere architettoniche, può essere iniziato indifferentemente dall’accesso all’area di competenza capitolina, da Piazza Santa Maria di Loreto, presso la Colonna Traiana, o da uno degli ingressi della Soprintendenza di Stato, a Largo Corrado Ricci, a via di San Gregorio o all’Arco di Tito. L’evento è in calendario quest’anno per tutte le prime domeniche del mese.

Dai Fori Imperiali al Foro Romano e Palatino, passando per le cantine medievali del quartiere Alessandrino, qualche metro sotto la mussoliniana “Via dell’Impero”, che inaugurata nel 1932 ha preso poi il nome di Via dei Fori Imperiali. Non è poco, anzi. In una rinnovata unitarietà, il percorso dei Fori mostra le straordinarie potenzialità dei beni archeologici di Roma. Tra i verdeggianti Orti Farnesiani, la via Sacra, la Curia Iulia, il tempio di Vesta, passando per il Foro di Cesare, quello di Nerva e quello di Traiano, l’area visitabile gratuitamente non ha eguali al mondo ed offre spunti, panorami e riflessioni potenzialmente infiniti. Abbracciando venticinque secoli di storia, il nuovo percorso sotterraneo porta i visitatori a riflettere sulle trasformazioni subite dall’Urbe nel periodo Fascista, quando l’antico quartiere Alessandrino fu spianato, gli abitanti trasferiti in periferia e l’area del Foro di Traiano riportata alla luce.

La prima apertura al pubblico della passeggiata sotterranea che unisce due aree fondamentali dei Fori, una gestita dalla Sovrintendenza statale e l’altra da quella comunale, è avvenuta il primo giorno del 2017. Il cancello, che delimitava i due percorsi, era stato simbolicamente aperto dal soprintendente del Colosseo e dell’Area archeologica di Roma, Francesco Prosperetti, e dal vicesindaco e assessore capitolino alla Cultura, Luca Bergamo. L’evento si ripete da allora ogni prima domenica del mese, regalando la possibilità ai turisti di percorrere un lungo cammino nella storia, che collega il Palatino con la Colonna Traiana. Si tratta di una vera e propria piccola “rivoluzione archeologica”, preludio forse al biglietto unico per le due aree: l’apertura del passaggio è una vittoria dell’archeologia sulla burocrazia che talvolta affligge la nostra città, un segnale positivo che mette in luce le potenzialità dell’immenso patrimonio artistico della Capitale. Una lunga e incantevole passeggiata che noi di Eventi Culturali ci auguriamo venga riproposta con maggiore frequenza per il futuro.

Percorso unificato dai Fori Imperiali al Foro Romano e Palatino.

Evento in programma per ogni prima domenica del mese per tutto il 2017.

L’accesso sarà consentito dalle 8.30 alle 17.00, con ultimo ingresso alle 16.00.

Ingresso gratuito.

Musei Civici (del Sistema Musei in Comune) gratuiti per la prima domenica del mese: Musei Capitolini; Centrale Montemartini; Mercati di Traiano; Museo dell’ara Pacis; Museo di Roma in Palazzo Braschi; Museo di Roma in Trastevere; Musei di Villa Torlonia; Macro Via Nizza e Macro Testaccio; Museo Civico di Zoologia; Galleria d’arte Moderna di Roma Capitale.

Aperti e visitabili anche i seguenti musei che sono a ingresso gratuito anche negli altri giorni della settimana: Museo Carlo Bilotti; Museo Pietro Canonica; Museo Napoleonico; Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco; Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina; Museo delle Mura; Villa di Massenzio; Museo di Casal De’ Pazzi.

Info: http://www.museiincomuneroma.it

Francesco Consiglio

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...