“I COLORI DELLA VITA” A SEGNI IL CIBO INCONTRA L’ARTE!


E’ nella ridente cittadina di Segni adagiata sui Monti Lepini che si svolgerà il progetto”I Colori della Vita”. Una manifestazione tra Cultura e Arte Culinaria in grado di produrre emozioni nell’essere umano attraverso l’uso dei colori. La pittura,la scultura(il carving fruit-intaglio della frutta),la fotografia,la grafica digitale sono le protagoniste tramite le quali avrà vita l’intero evento. Ogni incontro darà l’opportunità di creare un parallelo tra le emozioni prodotte dall’uso del colore in una delle arti citate e le sensazioni che emergono dal connubio colore-gusto nell’arte culinaria dando modo di conoscere la splendida cittadina ricca di storia alle porte di Roma.

Due i rappresentanti di categoria ,il Maestro Tony Lucchesi per l’arte pittorica e lo Chef Marco Graziosi per le creazioni gourmet. Nel primo incontro verrà presentata la collezione di quadri rimasti in Italia del Maestro Lucchesi ripercorrendo la storia dell’artista dagli studi negli Stati Uniti alla lunga permanenza in Italia fino all’incontro con lo chef Marco Graziosi e il ritorno negli States.Ed è proprio da questa bella amicizia che nasce questo primo evento dove le emozioni dei colori incontrano i sapori genuini dei prodotti dei monti Lepini Il Maestro Lucchesi interverrà in diretta da Philadelphia per un commento sulla manifestazione.

Sarà invece lo Chef Graziosi,originario di Segni, a curare la parte cibum es . Un curriculum d’eccezione il suo ma è la sua filosofia di cucina la vera perla a Segni. Piatti antichi della tradizione utilizzando in modo esclusivo solo prodotti freschi e genuini e ovviamente a km 0. Rivalutare il territorio significano infatti piatti che hanno il profumo e il sapore delle cucine odorose,sanno di nonne dietro ai fornelli ,hanno il gusto del cibo appena colto come la sua “Padellaccia”: un mailino ripieno di schiaffoni e patate cotto al forno servito direttamente con la padella!

.”Il cibo è come una donna mentre lo preparate va elogiato, amato e meditato. Saper parlare di cibo è un piacere, e quindi ci si affeziona, da un piccolo prodotto donato dalla terra possiamo farne diventare una grande pietanza, seducente e interessante allo stesso tempo.”

Come interessante è questo progetto che unisce due delle caratteristiche che contraddistinguono da sempre l’Italia nel mondo,lo splendido connubio Cibo e Cultura che offre molto più di un’emozione…offre il racconto di un paese che ha fatto Storia!

Michela Cenci

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...