Tre in uno, a Natura Dèi Teatri


Una suggestiva performance ispirata al mito della sirena, la presentazione di un libro che intreccia storia della religione e teatro contemporaneo e il Purgatorio di Lenz Fondazione alla Crociera dell’ex Ospedale Vecchio – Archivio di Stato sono in programma giovedì 22 giugno al Festival diretto a Parma da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto. Da non perdere.

La ventiduesima edizione di Natura Dèi Teatri, il Festival diretto da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto di Lenz Fondazione, prosegue giovedì 22 giugno con una ricchissima giornata tripartita.

Alle ore 19, a Lenz Teatro, la studiosa di arti performative Tihana Maravić proporrà un dialogo a partire da Vado a prendermi gioco del mondo. Dal folle in Cristo in Bisanzio e in Russia, al performer contemporaneo (Firenze, La Casa Usher, 2016): «Il folle in Cristo è una figura complessa. È allo stesso tempo un buffone, un profeta, un guaritore, un convertitore, un visionario. Maravić mette in relazione la contraddittoria e paradossale figura del folle in Cristo, con il teatro contemporaneo. Questo studio restituisce vitalità a un custode di una conoscenza antica e dimenticata e serve da veicolo per una lettura filosofica e antropologica dell’arte attoriale e della funzione del performer». Seguirà aperitivo.

Alle ore 21, sempre negli spazi post industriali di via Pasubio 3/e, il Teatro delle Moire e Alessandro Bedosti, artista già ospite del Festival, presenteranno il suggestivo Vous êtes pleine de désespoir, esercizio di riflessione e di ri-fondazione intorno al mito della sirena: «La figura che qui viene evocata è ben lontana dall’ottimismo di certe pose o di certe immagini della società contemporanea. è una creatura scartata, caduta, fallita, una massa scura irriconoscibile, ripescata da fin troppo domestiche profondità marine. è un corpo anfibio immobile, silenzioso, che emana una disperazione sorda e ostinata quasi fosse il canto invincibile e dolente di una divinità scaduta eppure ancora attraente, docile e piena di mistero».

La proteiforme giornata di Natura Dèi Teatri si concluderà alla Crociera dell’ex Ospedale Vecchio – Archivio di Stato (via D’Azeglio 45, Parma), dove alle ore 22.30 Lenz Fondazione proporrà Purgatorio, prima parte di un imponente progetto biennale dedicato alla Divina Commedia di Dante Alighieri. Purgatorio vede in scena, assieme ai performer di Lenz, numerosi attori delle Compagnie dialettali della città: «I penitenti di questo Purgatorio/Ospedale rigurgitano frammenti della loro lingua “di mezzo” dalle grandi bocche delle imponenti navate, dalla platea/incrocio priva di ogni arredo risuonano cadenze e ritmi popolari, dai varchi denudati delle antiche funzioni il dialetto si fa eco di nuove sofferenze dantesche» suggerisce Francesco Pititto, che di Purgatorio cura drammaturgia e imagoturgia «A metà tra la poesia della lingua infernale -violenta, tragica, dannata- e la potenza sublime della voce corale del sacro paradisiaco, la lingua concreta della vita, originaria e cruda del dialetto ci restituisce dritta e gravida la verità della condizione umana, tra satira volgare e invenzione popolare».

La sezione estiva del Festival Natura Dèi Teatri proseguirà fino all’1 luglio, con inusuali proposte di teatro, musica, danza, video e performance. State in ascolto.

Natura Dèi Teatri è un progetto di Lenz Fondazione che si realizza grazie al sostegno di: MiBACT_Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, Dipartimento Assistenziale Integrato di Salute Mentale – Dipendenze Patologiche AUSL di Parma, Fondazione Monte di Parma, Teatro Regio, Università degli Studi di Parma, Complesso

Monumentale della Pilotta, Biblioteca Civica, Archivio di Stato di Parma, Aurora Domus Cooperativa Sociale.

Biglietti: intero € 14, ridotto € 7, professional € 4.

Le riduzioni (€ 7) sono riservate a: under 30, over 60, studenti, dipendenti Ausl (solo per Purgatorio di Lenz Fondazione), possessori Carta DOC, possessori YoungER Card, n. 2 spettacoli nella stessa sera, gruppi di 5 o più persone. Ulteriori agevolazioni per associazioni culturali, scuole di danza e scuole di teatro.

Info e prenotazioni (consigliate): Lenz Teatro, Via Pasubio 3/e, Parma, tel. 0521 270141, 335 6096220, info@lenzfondazione.ithttp://www.lenzfondazione.it.

Michele Pascarella

Ufficio stampa Lenz Fondazione

346 4076164 press@lenzfondazione.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...