Gran finale a Natura Dèi Teatri. Camminando


Sabato 1 luglio si chiude la sezione estiva del Festival diretto a Parma da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto. In programma un’esplorazione a piedi di alcune periferie della città, «esercizio di contemplazione e di speculazione filosofica in movimento», nonché l’ultima occasione per assistere, all’ex Ospedale Vecchio – Archivio di Stato, all’imponente Purgatorio di Lenz Fondazione.

Gran finale, sabato 1 luglio, per la sezione estiva di Natura Dèi Teatri, lo storico Festival Internazionale di Performing Arts diretto a Parma da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto e giunto alla ventiduesima edizione.

La giornata si aprirà alle ore 17 con una singolare esperienza denominata MU- metafisica urbana. Si tratta di una camminata della durata di circa tre ore, che gli autori Leonardo Delogu e Valerio Sirna, fondatori e anime del collettivo DOM-, così presentano: «MU è un’esplorazione dentro la città di Parma, un esercizio di contemplazione e di speculazione filosofica in movimento. Si appoggia sul concetto di thinking by making, cioè sulla capacità di imparare e di elaborare pensiero a partire dall’esperienza sensibile. A seguito di un periodo di residenza, navigando dentro le trame della città e dentro i principi filosofici che inspirato la nuova edizione del Festival Natura Dèi Teatri, DOM- compone un viaggio a piedi tra i paradossi urbani, porta il pubblico dentro quei paesaggi attuali, volto in ombra del tempo presente, che se attentamente osservati aprono questioni profonde sul nostro abitare la terra, sul nostro essere specie umana, comunità, a volte spina della creazione, a volte espressione felice delle forze vitali. I partecipanti saranno chiamati a mettersi in viaggio per un tempo di qualche ora intorno all’imbrunire, dentro un atto collettivo che terminerà con un brindisi».

DOM- è un progetto nato nel 2014 per indagare il linguaggio delle performing arts, con una particolare attenzione alla relazione tra corpo e paesaggio. DOM- costruisce eventi performativi, seminari, camminate, scritti, giardini, installazioni, video, reportage fotografici.

Indicazioni pratiche per partecipare a MU – metafisica urbana: munirsi di scarpe comode e chiuse, possibilmente con suola non liscia; portare una scorta d’acqua e qualcosa di energetico e non troppo deperibile da mangiare (frutta secca, barrette, ecc.); indossare un berretto in caso di sole intenso. Partenza da Lenz Teatro, via Pasubio 3/E, Parma. Durata della camminata: 3 ore circa.

Alle ore 22.30, presso la Crociera dell’ex Ospedale Vecchio – Archivio di Stato (via D’Azeglio 45, Parma), è in programma l’ultima replica di Purgatorio di Lenz Fondazione. Lo spettacolo di Maria Federica Maestri e Francesco Pititto, prima parte di un imponente progetto biennale dedicato alla Divina Commedia di Dante Alighieri vede protagonisti, assieme ai performer di Lenz, numerosi attori delle Compagnie dialettali della città. «L’intera struttura dell’Ospedale Vecchio era organizzata intorno alla grande Crociera a forma di croce greca sormontata da una cupola, su ispirazione di analoghe strutture quattrocentesche» spiega Maria Federica Maestri, responsabile di installazione site-specific, elementi plastici, costumi e regia «ed è proprio in questa estensione spaziale in cui Asilo e Cura hanno ridonato per secoli dignità ai senza nome e ai poveri, che la fisica popolare dell’attore dialettale torna a ridare voce e senso agli spazi della crociera oggi vuoti e privati di funzione».

È grande la soddisfazione della Direzione Artistica per l’attenzione e l’apprezzamento di pubblico e critica finora ottenute dalle proposte della sezione estiva del Festival.

La sezione autunnale di Natura Dèi Teatri, in programma dal 18 al 25 novembre, avrà come protagonisti Tim Spooner (Regno Unito), Carla Bozulich (USA), Robin Rimbaud aka Scanner (Gran Bretagna), Claudio Rocchetti (Italia), Adriano Engelbrecht (Italia), Fiorella Iacono (Italia) e Monica Bianchi (Italia). Approfondimenti su artisti e opere saranno diffusi a tempo debito.

Natura Dèi Teatri è un progetto di Lenz Fondazione che si realizza grazie al sostegno di: MiBACT_Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, Dipartimento Assistenziale Integrato di Salute Mentale – Dipendenze Patologiche AUSL di Parma, Fondazione Monte di Parma, Teatro Regio, Università degli Studi di Parma, Complesso Monumentale della Pilotta, Biblioteca Civica, Archivio di Stato di Parma, Aurora Domus Cooperativa Sociale.

Biglietti: intero € 14, ridotto € 7, professional € 4.

Le riduzioni (€ 7) sono riservate a: under 30, over 60, studenti, dipendenti Ausl (solo per Purgatorio di Lenz Fondazione), possessori Carta DOC, possessori YoungER Card, n. 2 spettacoli nella stessa sera, gruppi di 5 o più persone. Ulteriori agevolazioni per associazioni culturali, scuole di danza e scuole di teatro.

Info e prenotazioni (consigliate): Lenz Teatro, Via Pasubio 3/e, Parma, tel. 0521 270141, 335 6096220, info@lenzfondazione.ithttp://www.lenzfondazione.it.

Michele Pascarella

Ufficio stampa Lenz Fondazione

346 4076164 press@lenzfondazione.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...