Grande soddisfazione, a Parma, per Natura Dèi Teatri – Les Italiens


La sezione estiva della ventiduesima edizione del Festival diretto da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto ha segnato il definitivo consolidamento dei legami di Lenz Fondazione con le maggiori istituzioni culturali della città, con i suoi luoghi-chiave e con i suoi abitanti. Alcune anticipazioni sugli appuntamenti d’autunno.

Al termine della sezione estiva, denominata Les Italiens, della XXII edizione del Festival Natura dei Teatri, è grande la soddisfazione di Maria Federica Maestri e Francesco Pititto, che da sempre ne curano la Direzione Artistica.

Il Festival appena concluso ha consolidato i pluriennali rapporti di Lenz Fondazione con le maggiori istituzioni culturali della città, con i suoi luoghi-chiave e con i suoi abitanti. La realizzazione di Natura Dèi Teatri, infatti, è stata resa possibile, oltre che dal sostegno di MiBACT_Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Emilia-Romagna, dall’indispensabile supporto del Comune di Parma, del Dipartimento Assistenziale Integrato di Salute Mentale – Dipendenze Patologiche dell’AUSL di Parma, della Fondazione Monte di Parma, del Teatro Regio, dell’Università degli Studi di Parma, del Complesso Monumentale della Pilotta, della Biblioteca Civica, dell’Archivio di Stato di Parma e di Aurora Domus Cooperativa Sociale.

Molte proposte del Festival hanno attraversato luoghi-chiave della città: la Crociera dell’ex Ospedale Vecchio – Archivio di Stato in via D’Azeglio è stata sede, per nove repliche tutte sold out, del Purgatorio di Lenz Fondazione, primo episodio di un imponente progetto biennale dedicato alla Divina Commedia di Dante Alighieri; la Compagnia di danza MK ha realizzato, negli spazi della Residenza Municipale e nell’antistante Piazza Garibaldi, il progetto Veduta, realizzato ad hoc per la città; il collettivo DOM-, infine, ha creato su misura per Parma un insolito e affascinante «esercizio di contemplazione e di speculazione filosofica in movimento».

Gli spettatori, sempre più parte integrante del progetto artistico di Lenz Fondazione, hanno affollato tutte le proposte “italiane” di Natura Dèi Teatri (oltre a quelle già ricordate, sono stati in programma spettacoli di Teatro delle Moire e Alessandro Bedosti, Ginevra Panzetti e Enrico Ticconi, Opera, e Monica Bianchi, a cui si aggiunge la presentazione di un denso volume della studiosa -bolognese d’adozione- Tihana Maravic): presenze che hanno dato prova della qualità e della vitalità della ricerca artistica e performativa del nostro Paese.

Numerosi, infine, i critici giunti da tutta Italia per seguire le proteiformi proposte del Festival.

Appuntamenti autunnali.

Nell’ambito del prestigioso Festival Verdi, dall’11 al 22 ottobre sarà presentato in prima assoluta Paradiso. Un Pezzo Sacro, dai Quattro Pezzi Sacri di Giuseppe Verdi.

La sezione autunnale di Natura Dèi Teatri, denominata Les Étrangers e in programma dal 18 al 25 novembre, avrà come protagonisti Tim Spooner (Regno Unito), Carla Bozulich (USA), Robin Rimbaud aka Scanner (Gran Bretagna), Claudio Rocchetti (Italia), Adriano Engelbrecht (Italia), Fiorella Iacono (Italia) e Monica Bianchi (Italia).

Approfondimenti su artisti e opere saranno diffusi a tempo debito. State in ascolto.

Info: Lenz Teatro, Via Pasubio 3/e, Parma, tel. 0521 270141, 335 6096220, info@lenzfondazione.ithttp://www.lenzfondazione.it.

Michele Pascarella

Ufficio stampa Lenz Fondazione 346 4076164 press@lenzfondazione.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...