“La Lunga Estate del 43’“: Roma Sotterranea racconta il bombardamento di Roma, l’arresto di Mussolini e la fuga del Re dalla capitale.


Non poteva esserci set migliore. Negli spazi del Bunker Villa Ada Savoia, ultimo rifugio della famiglia reale in caso di attacco alleato dal cielo, Roma Sotterranea ha ideato una visita spettacolo davvero particolare, a cavallo tra tour guidato e teatro, in grado di coinvolgere ed appassionare. Un modo diverso di raccontare la storia, che noi di Eventi Culturali Magazine vi raccontiamo con piacere: benvenuti nel 1943!

 

Storia, archeologia o teatro? Non si può etichettare facilmente la speciale visita spettacolo “La Lunga Estate del 43’“ organizzata dall’associazione Roma Sotterranea nel Bunker Villa Ada Savoia. La narrazione teatrale e basata su fatti e personaggi storici, si svolge infatti interamente negli spazi dello stesso rifugio antiaereo che fu protagonista degli eventi della Seconda Guerra Mondiale. Lo spettacolo, ideato da Ilaria Carmen Restifo, è in grado di stravolgere gli schemi delle visite guidate, proponendo un’esperienza sensoriale e contestualizzata unica nel suo genere e molto divertente per gli amanti della storia.

“Me la ricordo quella mattina del 19 luglio 1943. Certo che me la ricordo: erano da poco passate le 10 e io stavo andando a casa di una mia amica in via Nomentana, un’amichetta. Avevo tredici anni e in Sicilia erano sbarcati gli americani”. La storia, quella con la S maiuscola, è rievocata spingendo il pedale sulle emozioni e il coinvolgimento diretto del pubblico, vero protagonista di questo evento. Gli spettatori sono accompagnati “di corsa” all’interno del bunker da militari in divisa d’epoca: un attacco aereo imminente è simulato dal suono delle sirene. A quel punto agli sfortunati avventori non resta niente da fare: l’unica via di salvezza è il rifugio voluto dai reali nel bellissimo parco romano. Una volta al sicuro, mentre i bombardamenti riecheggiano all’esterno, il pesante portone del bunker viene chiuso e gli spettatori sono testimoni dei racconti narrati da quattro “fantasmi”, interpretati da Sara Trainelli, Ilaria Carmen Restifo e Danilo Zuliani: una donna, all’epoca solamente una bambina, che visse il primo tragico bombardamento di Roma del 19 luglio; la camerista della Regina, Rosa Gallotti; l’aiutante di campo del Re, Generale Puntoni, presente il 25 luglio all’arresto di Mussolini presso la vicina residenza reale; e Giovanni Baraldi, l’autista di Casa Savoia, che racconta gli eventi dell’8 settembre, con la rocambolesca fuga dei reali da Roma attraverso l’Appennino nel triste spettacolo di un’Italia divenuta uno spettrale campo di battaglia. Le interpretazioni sono rese vive e vibranti dalla bravura dei teatranti, i monologhi sono appassionanti ed impreziositi dall’utilizzo di dialetti, idiomi ed atteggiamenti più o meno severi o ironici. Le attente ricerche del team di Roma Sotterranea hanno reso possibile l’introduzione di dettagli e curiosità riguardo la famiglia reale, di sicuro interesse per gli appassionati. Alcuni esempi sono le Fiat 2800 Torpedo amate da Re Vittorio Emanuele III e le bustine di un particolare tipo di Tè Twinings “Lady Paget” oggi non più in produzione ma un tempo utilizzato dai Savoia.

“La Lunga Estate del 43’” è uno spettacolo coraggioso che ha il sicuro merito di raccontare fatti forse troppo poco conosciuti legati al ruolo di Roma nella Seconda guerra mondiale: il primo bombardamento sulla città eterna, il 19 luglio 1943; l’arresto del Duce proprio a Villa Ada nella

residenza reale il 25 luglio; la dichiarazione di Roma città aperta il 14 agosto resa celebre da Anna Magnani; fino all’8 settembre con la fuga da Villa Ada (e da Roma) del Re alla volta di Brindisi. Tali cruciali avvenimenti sono tutti strettamente legati alla storia del Bunker e alla vicina residenza reale. I bombardamenti alleati colpirono l’Urbe anche dopo la dichiarazione di Roma città aperta, i morti civili furono molti e a distanza di decenni le vicende umane da raccontare sono ancora numerose. Roma Sotterranea riporta alla luce i volti, le emozioni e le paure degli ultimi mesi della Seconda Guerra Mondiale: una pagina di storia nera per la nostra capitale, raccontata con estro e passione.

“La Lunga Estate del 43’”, visita spettacolo al Bunker Villa Ada Savoia – Roma Sotterranea

Prima: 25 giugno; repliche previste: 27 giugno, 6, 11 e 13 luglio.

Orario: 19.50; durata: 80 minuti.

Biglietti: € 12

Info e prenotazioni: http://www.bunkervillaada.ithttp://www.romasotterranea.it – 3347401467

Francesco Consiglio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...