Stanze un ciclo di tre spettacoli teatrali promosso e organizzato dal Polo Museale del Lazio all’interno del Museo Boncompagni Ludovisi 12, 17, 25 luglio nell’ambito di ARTCITY-Estate 2017


Il progetto STANZE esperienze di teatro d’appartamento – ideato e realizzato da Alberica Archinto e Rossella Tansini e prodotto da Teatro Alkaest – che a Milano, ormai dal 2012, registra presenze e pubblico fedele e appassionato a rriva a Roma con tre appuntamenti al Museo Boncompagni Ludovisi scanditi nell’arco di poco più di dieci giorni nelle date – 12, 17, 25 luglio, alle ore 21 – nell’ambito della programmazione di Art City, organizzata in collaborazione con il Polo Museale del Lazio.

Un luogo unico e pieno di storia come il Museo Boncompagni Ludovisi per “sperimentare il tema dei tre spettacoli in una stretta connessione con l’identità del luogo prescelto”.

Tre compagnie  teatrali di rilevanza nazionale per tre appuntamenti con tre prove d’attore, legati da un filo rosso che unisce storie, romanzi e personaggi che con la loro vita nell’arte hanno attraversato il Novecento: gli anni ’30 e l’amicizia maschile con inaspettate venature thriller diDESTINATARIO SCONOSCIUTO dal romanzo di Katrine Kressmann Taylor, nell’adattamento e regia di Rosario Tedesco, con Nicola Bortolotti e Rosario Tedesco (mercoledì 12 luglio); la vita che fa cortocircuito con la storia della Russia rivoluzionaria di uno dei più importanti musicisti del ‘900 Dmitrij Šostakovič, interpretato da Tony Laudadio nello spettacolo ŠOSTAKOVIC  IL FOLLE SANTO su drammaturgia di Antonio Ianniello e Francesco Saponaro, che ne ha curato regia e spazio scenico, in una produzione Teatri Uniti (lunedì 17 luglio); Laura Marinoni, nel ruolo di inedita cantante, con un adattamento in musica dal romanzo di García MárquezAMORE AI TEMPI DEL COLERA, regia di Cristina Pezzoli sulle note di pianoforte e chitarra, eseguite dal vivo da Alessandro Nidi e Marco Caronna (martedì 25 luglio).

* STANZE – esperienze di teatro d’appartamento è un progetto ideato e realizzato daAlberica Archinto e Rossella Tansini, prodotto da Teatro Alkaest con il sostegno di SIAESocietà Italiana degli Autori ed Editori e del Comune di Milano. Si svolge esclusivamente nelle case private, nelle case-museo e in altri luoghi non teatrali, normalmente non utilizzati per lo spettacolo come studi di artisti, magazzini, giardini, uffici, negozi, persino il tetto di un capannone industriale, un laboratorio di filatura, un magazzino di costumi teatrali.

Dal 2012 il progetto è diventato un vero e prorio format e hanno partecipato compagnie e attori come Daria Deflorian e Antonio Tagliarini, Tindaro Granata, Roberto Rustioni, Ermanna Montanari, Sonia Bergamasco, Eugenio Allegri, Federica Fracassi presentando spettacoli, tutti inediti per la città di Milano e anche anteprime assolute.

Nell’ultimo anno le STANZE – oltre ai prossimi tre appuntamenti della rassegna romana, nell’ambito di Art City – sono state programmate a Milano con 10 spettacoli, a Piacenza con 2 spettacoli, a Carrara con 4 spettacoli, e il prossimo Autunno anche a  Napoli – con 8 spettacoli  più 2 a  Salerno – organizzati in collaborazione con Casa del Contemporaneo, centro di produzione.

 

MUSEO Museo Boncompagni Ludovisi, via Boncompagni, 18 – Roma 

ingresso libero fino a esaurimento posti

informazioni e contatti: 331 4129098; e.mail info@lestanze.eu

www.art-city.it www.lestanze.eu ;

relazioni con la stampa

Rosalba Ruggeri tel 338 8218803

con Iolanda Catena  tel 320 2190841; iolancat@gmail.com

 

 

I tre appuntamenti di STANZE sono inseriti nell’ambito della programmazione

di ARTCITY ESTATE 2017 con il seguente calendario:

mercoledì 12 luglio – ore 21

DESTINATARIO SCONOSCIUTO

di Katrine Kressmann Taylor

regia e adattamento Rosario Tedesco

con Nicola Bortolotti e Rosario Tedesco

 

Il romanzo adattato per il teatro, scritto in forma di racconto epistolare da Katrine Kressmann Taylor nel 1938, esalta il sottile gioco psicologico che spinge a un punto di non ritorno l’amicizia tra due uomini, smascherandone, alla luce della storia, ipocrisie e meschinità. Martin e Max, amici e soci in affari, si occupano di arte con successo e vivono negli Stati Uniti. Max è ebreo, Martin è un gentile. Nel 1932 Martin ritorna in patria e partecipa alla ricostruzione della Germania. In principio dubbioso, finisce con il subire il fascino della propaganda nazista. Max resta in America, esule, lontano dagli eventi. Il loro carteggio rivela il senso profondo dei cambiamenti che di lì a poco sconvolgeranno l’Europa. La lontananza è dapprima solo geografica, ma presto l’estraneità si farà tangibile, le parole diventeranno armi letali. Una partita a scacchi con il passo del thriller, che riserva un sinistro scacco matto.

 

lunedì 17 luglio – ore 21

ŠOSTAKOVI Č IL FOLLE SANTO

Con Tony Laudadio

drammaturgia Antonio Ianniello, Francesco Saponaro

regia e spazio scenico Francesco Saponaro

colonna sonora Dmitrij Šostakovič

produzione Teatri Uniti

Creazione teatrale ispirata alla vita e all’opera del compositore russo Dmitrij Šostakovič, in forma di melologo in cui si fondono vita privata, musica e riflessioni sul rapporto cruciale tra artista e potere. Un’accalorata confessione, ricostruita a partire dall’ampio epistolario e da alcune biografie del musicista, da cui emerge un complesso mondo interiore venato di malinconica ironia.

Figura tra le più rappresentative e profetiche del Novecento, Šostakovič subisce la crudeltà di uno stato repressivo che tenta con la ferocia e con l’inganno di espropriare e manipolare la cultura.

martedì 25 luglio – ore 21

AMORE AI TEMPI DEL COLERA \\ nuovo allestimento

con Laura Marinoni

regia Cristina Pezzoli

musiche: alla tastiera Alessandro Nidi; alla chitarra e percussioni Marco Caronna

produzione Pierfrancesco Pisani, Nidodiragno e Parmaconcerti; in collaborazione con  Infinito srl e Il Funaro/Pistoia

Cantare un amore a distanza che dura tutta la vita, fino a compiersi nella vecchiaia avanzata, è la straordinaria invenzione narrativa di Gabriel García Márquez. Ma è anche materia di grande fascino per generare una curiosa occasione di teatro e di musica.

Uno spettacolo di grande successo appositamente ripreso e ripensato per lo spazio del Villino Boncompagni Ludovisi, senza apparati scenografici e sofisticate luci teatrali. In primo piano è la vicenda che viene raccontata da un’insolita Laura Marinoni, anche inedita cantante sulle note dal vivo eseguite da Alessandro Nidi e Marco Caronna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...