La Belle Époque di Giovanni Boldini. Raffinatezza e lusso della Parigi dei salotti aristocratici


Ritratto di Donna Franco Florio

Un omaggio alla Belle Époque passa attraverso la personalità e la produzione di Giovanni Boldini e di artisti a lui contemporanei, presentati in mostra alla Reggia di Venaria Reale a Torino dal prossimo 29 luglio 2017. Dal Complesso del Vittoriano a Roma arriva nella Residenza Sabauda una retrospettiva dedicata al pittore ottocentesco che tanto ha incantato la propria epoca con l’eleganza dei ritratti femminili e la bellezza delle atmosfere impresse nelle sue tele.

La raccolta degli oltre cento capolavori esposti, tra olii e pastelli acquisiti da collezioni private e da numerosi musei pubblici, risplende del fascino delle donne e della sontuosità dei frequentati salotti parigini, fulcro vitale della Belle Époque: immagini che si fanno emblema del periodo storico tra la fine del XIX secolo e la vigilia del primo conflitto mondiale, segnato da una fiducia nel progresso tecnologico e da fermenti culturali diversi. Fu in tale contesto che a Parigi si gettarono le basi in campo pittorico per la nascita dell’Impressionismo e del Surrealismo.

Proprio la capitale francese diventa il centro dell’attività di Boldini, originario di Ferrara, dove nasce nel 1842. Trasferitosi oltralpe negli anni Settanta del secolo, il pittore sceglie l’alta società parigina quale oggetto privilegiato della sua pittura, risultando in breve uno dei ritrattisti più richiesti del tempo. Boldini rappresenta le raffinate dame di corte attraverso un disegno rapido, colori accesi e pennellate audaci, per un magistrale effetto di sensualità di sguardi e gesti. A fare da contorno alle affascinanti donne ritratte sono i lussuosi ambienti mondani, simbolo della Parigi di fine Ottocento.

Nell’ambito della mostra, curata da Tiziano Panconi e Sergio Gaddi, la Reggia di Venaria Reale accoglie una serie di opere conosciute di Boldini, quali La tenda rossa (1904), Signora che legge (1875), Ritratto di signora in bianco con guanti e ventaglio (1889), e Signora bruna in abito da sera (1892 circa.). Della produzione esposta spicca il dipinto ad olio con il Ritratto a figura intera di Donna Franca Florio, celebre nobildonna palermitana. Al centro di vicissitudini controverse nei decenni passati, relativamente al numero di versioni esistite ed alla sua sottrazione al territorio siciliano dopo una messa all’asta, la tela commissionata nel 1901 dall’imprenditore Ignazio Florio è ritenuta una delle tele boldiniane più famose e costose.

L’evento espositivo è patrocinato dalla Città di Torino, ed è prodotto e realizzato da Arthemisia e La Venaria Reale.

La mostra si svolgerà dal 29 luglio 2017 al 28 gennaio 2018 presso la Sala delle Arti della Reggia Venaria Reale di Torino. Per maggiori info: http://www.lavenaria.it/web/.

Clara Agostini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...